Alberghi Tipici Riminesi - gli hotel della tradizione riminese

Giovanni Pascoli - Un Centenario da celebrare




Lo sapevi che...

 

La piadina diventa protagonista nell'arte letteraria proprio grazie ai versi del poeta romagnolo Giovanni Pascoli, intimamente legato all'atmosfera del focolare domestico e ai suoi riti, che così declama nell'opera a terzine " La Piada “.

E’ con questa poesia dedicata alla piadina simbolo della Romagna che vorremmo onorare il poeta Romagnolo Giovanni Pascoli a 100 anni dalla sua morte. 

 

 

"...Ma tu, Maria, con le tue mani blande
domi la pasta e poi l'allunghi e spiani
ed ecco è liscia come un foglio, e grande

 

 


come la luna e sulle aperte mani
tu me l'arrechi, e me l'adagi molle
sul testo caldo, e quindi l'allontani.

 

 


Io, la giro, e le attizzo con le molle
il fuoco sotto, fin che stride invasa
dal calor mite, e si rigonfia in bolle:

 

 e l'odor del pane  empie la casa."

 

 

Un po' di storia...

 

Il 6 aprile del 1912 moriva a Bologna all’età di 57 anni il poeta romagnolo Giovanni Pascoli.

Per tutta l’ Italia il 2012 è quindi un anno significativo, quello del Centenario della morte di uno dei poeti più importanti del 900. Un’ occasione per tornare a riflettere sulla sua poesia e per tornare ad amarla.

Tra le sue raccolte di poesia più famose si ricordano le “Myricae” e i “Canti di Castelvecchio”, cui si aggiunge un’importante produzione di opere in latino che gli valsero prestigiosi premi internazionali.

La sua è una poesia dalla grande musicalità, che dietro a versi apparentemente semplici, a tratti quasi infantili, nasconde in realtà una visione profonda, perfino ambigua del mondo e un animo tormentato.

 

 

 

Gli Eventi del Centenario.

A partire dal 6 Aprile 2012 tante le iniziative, dalla celebrazione del poeta  con l’incisione del suo volto su una moneta da 2 euro, per un’emissione eccezionale della Zecca dello Stato, alla creazione di un francobollo commemorativo con annullo filatelico proprio a San Mauro Pascoli  sua città Natale.

Sempre a San Mauro sarà possibile visitare la Casa Museo presso Villa Torlonia dove il Pascoli trascorse la sua prima giovinezza, in quanto il padre era il fattore della villa agricola dei principi Torlonia. Nella casa sono ancora conservati gli ambienti in cui il poeta visse con la famiglia e dove trascorse gli anni felici della sua infanzia fino alla sera del 10 agosto 1867 quando il padre Ruggero fu ucciso mentre tornava a casa dal mercato di Cesena.

Ed è il 10 Agosto 2012 un’ altra giornata importante per la città che in occasione del famoso delitto anche quest’anno rifarà il tradizionale "Processo sul delitto Ruggero Pascoli".

Le celebrazioni si concluderanno il 31 Dicembre 2012, con il compleanno del "fanciullino Zvanì", come amava chiamarlo la madre.


Anche l’Italia in Miniatura di Viserba di Rimini ha festeggiato questo ‘traguardo’ tagliando il nastro della riproduzione di Casa Pascoli all’ interno del parco.


Per tutte le iniziative sul territorio Romagnolo e nel resto d’Italia consulta il sito:
http://www.fondazionepascoli.it

                                                                                                                                  

 


 

Non fare il patacca, richiedi un preventivo gratuito
Fare una richiesta gratuita non ha svantaggi, anzi prova e vedrai!

autorizzo al trattamento dei dati personali, secondo il D. Lgs. 196/03 sulla privacy

Ti piacerebbe fare 2 chiacchiere con uno di noi?


Chiama uno dei nostri hotel e fagli tutte le domande che vuoi!
Oggi è disponibile per te, con il suo accento romagnolo:
la Fam. Montebelli - hotel TRES JOLIE di RIVAZZURRA Rimini

+39 0541 372680